In ricordo di J.Bickel - La costruzione delle basi del pensiero computazionale e
Argomento: Convegni

Il 12 maggio a Lucca presso la sala Vincenzo da Massa Carrara, in via San Micheletto, si terrà un'intensa mattinata dedicata a come si possono costruire le strutture logiche che possono permettere l'esistenza di un buon pensiero computazionale. Lo stesso coding richiede la presenza di strutture mentali già definite, che, allora sì, con l'esercizio coi robot e simili possono crescere solide. Iscriviti!



Questo il programma.

Lucca 12 maggio 2018 ore 9-13 Sala Vincenzo da Massa Carrara in San Micheletto
 
In ricordo di Jacqueline Bickel
Costruire le basi del pensiero computazionale e del coding
 
Ore 8.30 Iscrizioni
Ore 9.00 Saluti
Andrea Faini presidente Associazione Galileo
Paolo Masini direttore Fondazione UIBI
Donatella Bonriposi  dirigente UST di Lucca e Massa Carrara
 
Coordinamento Emanuela Giannini dirigente scuola capofila rete We Care
 
Ore 9.30 Interventi sul tema
Giuliano Giuntoli (già Università di Firenze) La cornice del metodo Galileo for education
Giuseppe Fiorentino (Accademia Navale di Livorno) Il pensiero computazionale:dai problemi al coding
Rosaria Pedri, Giuseppina Grandini, Paolina Dal Bon (docenti) L'applicazione didattica dell'approccio bickeliano alla logica
 
Ore 12.00 Ricordi di Jacqueline Bickel
Graziella Baracchini Muratorio (primaria Nueropsichiatria infantile Pisa)
Adriana Pacini (Logopedista)
Anna Bruschi (Psicopedagogista) 
Marinella Leporatti (logopedista)
Lida Sacconi (Dirigente Scolastico)
Alessandra Falpo (Dirigente Scolastico)
Catia Gonnella (Dirigente Scolastico)
Marco Tovani (Dirigente Scolastico - Consolato Italiano di Zurigo)
Anna Pagni (Dirigente Scolastico)
 
...
Organizzatori e motivazioni
 
La rete We Care raccoglie un buon numero di istituzioni scolastiche delle province di Lucca e di Pistoia, che hanno coordinato percorsi formativi per docenti in modo da migliorarne la qualità e l’efficacia. Gli istituti aderenti, in larga parte, hanno al loro interno esperienze del metodo “Galileo for education”.

L’associazione “Galileo: costruire le intelligenze favorire il ben-essere” nasce nel 2013 con lo scopo di approfondire e diffondere questa metodologia, avendola riconosciuta come particolarmente efficace per il successo formativo di “tutti” gli alunni, per la creazione di una scuola di tutti e di ciascuno.

I fondatori di questo metodo sono Graziella Baracchini Muratorio, Jacqueline Bickel, Giuliano Giuntoli e tutti coloro che, nelle varie professioni e per molti anni, hanno contribuito alla sua evoluzione attraverso la loro ricerca-azione, necessaria per verificare e migliorare sistematicamente i contributi teorici.

Nel 2017 Jacqueline ci ha lasciato: da questo 2018 vogliamo ricordarla annualmente nel modo che anche lei avrebbe voluto: continuando a lavorare, a riflettere, ad approfondire, a confrontarci insieme ai docenti e agli operatori della costruzione del linguaggio, su uno dei suoi argomenti.

Sono molti i temi su cui dobbiamo via via porre la nostra attenzione, ancora estremamente attuali e vitali, sui quali Jacqueline ha detto la sua “verità”, che si stanno piano piano affermando, dalla distinzione fra automatismi e logica nella didattica, alla possibilità di prevenire e contenere i cosiddetti DSA.

In questo primo anno partiamo da una domanda: il percorso della logica del metodo Galileo (strutture logiche, relazioni logiche, schemi logici) può costruire una buona base per il pensiero computazionale e il coding? Si tratta di due temi che stanno in qualche modo riempiendo i percorsi scolastici ed abbiamo l’impressione che a volte si propongano a menti non ben organizzate in questo senso, ottenendo così scarsi risultati.

Il convegno non pretende di dare una risposta, ma di offrire del materiale per l’approfondimento e la discussione: la relazione del prof. Fiorentino e gli interventi di docenti che, come altre, da anni hanno lavorato in stretto contatto con questa impostazione. Si ripropone l’esempio della procedura pratica che con le relazioni logiche è uno dei cavalli di battaglia da “sempre”, quindi si parla di problem solving e degli altri “schemi logici”, il tutto inteso nella cornice “galileiana”.


Valutazione Articolo

Punteggio Medio: (Ancora Nessun Voto)

Argomenti Correlati

ConvegniFormazione

"In ricordo di J.Bickel - La costruzione delle basi del pensiero computazionale e" | Login/Crea Account | 0 commenti
I commenti sono di proprietà dell'inserzionista. Noi non siamo responsabili per il loro contenuto.

Commenti NON Abilitati per gli Anonimi, registrati

Dizionario galileiano

· La mente e i suoi processi

Galileo Educational rivista on line del metodo Galileo For Education

Reg.del Tribunale di Lucca n.801 del 20-04-2004

Direttore Responsabile Floriano Moni

Nodo: Rivista ufficiale del metodo didattico Galileo For Education Ultimo inserimento News; 04:58:38 09/09/2018
[ Privacy - Note Legali - Accessibilita' - Credits - Mappa del Sito - Elenco Siti Tematici]